venerdì 20 novembre 2015

EFEMERIDI: I PENTASTELLATI E IL PROBLEMA DELL'ISIS

  Carlo Biancheri

   Il comico in disarmo è scomparso: niente di nuovo dal Fronte occidentale. Che scruti il mare dal suo villone  con vista mozzafiato sulle alture di Genova?
   Trattandosi della prima forza di opposizione in termini numerici  - non di proposte serie – e  in predicato, secondo i sondaggi, di arrivare quasi al governo del paese ci tocca occuparcene.
   Con la questioncella dell’Isis ci ricordiamo ancora dell’ex catechista Di Battista che sosteneva l’opportunità di comprendere le ragioni dei tagliatori di teste…; lo stesso che oggi afferma che il Renzi fà affari con  gli Stati che finanziano l’Isis e cioè Arabia Saudita e Kuwait (ce ne sono anche altri, aggiungiamo noi…): che affari fà? Promuove gli investimenti in Italia dei loro fondi, in ragione della congiuntura economica? Vende loro…? Nulla di diverso da Regno Unito, Francia, Germania, Olanda, Stati Uniti e Spagna…, se non andiamo errati.
   Ma qual è il giudizio sull’Isis? Occorre potenziare le forze dell’ordine… Uhm… Che c’entra, direte voi?
Bene il giovine Di Maio, futuro presidente del Consiglio di una Italia che si ridurrebbe  alla condizione di  paese balcanico in breve tempo, si lamenta che noi non abbiamo più un’ambasciata siriana con cui parlare e che sicuramente ci aiuterebbe ad identificare chi siriano non è… Noi capiamo, allora,  che, come Putin, il giovine campano sostenga il Governo di Assad… No, lui pretende lo scambio di informazioni e si lamenta che  non ci sia un data-base europeo dove uno possa mettere un nome e sappia subito chi sbarca qui, da dove venga, per quale motivo e, magari…, chi sono i suoi parenti. Ma il data-base i dati da chi li prende? Dal governo libico (quale…) o da quello di N’Djamena, cioè il Tchad? O da Yamussukro dove si susseguono i presidenti per colpi di Stato?
   Il giovine in questione, con l’aria perbenino, dà l’impressione di non essersi avventurato all’estero oltre Bruxelles: ha mai viaggiato in Asia, fuori dai circuiti dei villaggi turistici? O nei paesi sub-sahariani? Qualcuno lo ha informato che in molte regioni del mondo non esiste l’anagrafe o non è affidabile? Lo sa che l’UE non riesce dopo anni a formulare la famosa lista dei ‘paesi certi’ dove rimandare i ‘presunti’ fuoriusciti? Lo hanno informato che il vertice di Malta con i dittatori/capi di Stato degli Stati africani è stato un fiasco perché  gli Stati membri UE non sono riusciti neppure a mettere insieme 100 milioni di Euro  (l’Italia ne ha offerti 10…) da dare in contropartita per ottenere la loro cooperazione e cioè riprendersi  i migranti economici che noi ‘reputiamo’ essere cittadini di quei  paesi? Come facciamo ad esser certi che lo siano veramente ? Con la cooperazione internazionale… Hanno idea i giovanotti e le signorine della stella di quali interlocutori (e quanti!) siano incaricati a ciò nei paesi asiatici o africani? E in che lingua comunichino e in quali tempi? Per dare un’idea della profondità delle proposte politiche del Movimento , il Di Maio vuole assumere 15.000 addetti. Chi sbarca, afferma, deve venir identificato entro un mese… e non in due anni, come adesso. Ci permettiamo di chiedere come… in mancanza di riscontri…, forse con la palla di vetro?
   E poi i servizi, l’Intelligence, che risolveranno tutto. È giovane il Di Maio e mal conosce la storia di questo paese dove i servizi d’Intelligence, definiti dalla stampa ‘deviati’, per carità di patria…, manca poco fanno un colpo di stato… La gente è certo stanca di molti politici di professione che sanno poco e sono coinvolti in scandali di corruzione ma quelli che vengono dalla società civile non ci rassicurano.

    Voi vi affidereste ad un chirurgo che fino al giorno prima dell’operazione faceva il  macellaio?

8 commenti:

  1. Fausto Galletti22 novembre 2015 07:40

    Le simpatie di cui godevano le Brigate rosse nel mondo operaio morirono la stessa mattina in cui i brigatisti uccisero questo operaio che aveva denunciato uno di loro. Si può auspicare che nel mondo islamico vicino a noi sorgano persone come lui, pronte ad allontanare i terroristi?

    RispondiElimina
  2. Carlo Biancheri22 novembre 2015 07:41

    Si, Guido Rossa fu uomo di coraggio e,come abbiamo ricordato, diversi musulmani han dato la vita per proteggere gli altri durante gli attacchi… Tuttavia si ha l’impressione che il mondo islamico sia una galassia con tante interpretazioni e tradizioni che talora si combattono aspramente… per cui l’esempio di uno non basta.

    RispondiElimina
  3. Da un comico all’altro: se non ce l’ha Grillo la soluzione per l’Isis, ce l’ha Crozza

    http://tv.ilfattoquotidiano.it/2015/11/21/parigi-il-monologo-di-crozza-noi-li-abbiamo-armati-lo-ha-detto-hillary-clinton-non-giletti/442528/


    RispondiElimina
  4. Ma lei Biancheri che incolpa il M5S di non avere idee sull’Isis che cosa propone per risolvere questo problema? Se ha la ricetta in tasca la tiri fuori.



    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carlo Biancheri23 novembre 2015 14:51

      Capisco che lei simpatizzi per la stella ma è precisamente un approccio come il suo che intendo criticare e che è diffuso nel movimento/setta e che pretende dagli altri: ’dai tu la risposta…’
      Le soluzioni facili sono quelle che ho criticate nel giovane Di Maio che lui sì, ha le risposte pronte che si rivelano, peraltro, completamente inadeguate. Se a me chiedessero di pronunciarmi su un problema di fisica o di medicina mi guarderei bene dal farlo e neppure il problema dell’Isis si risolve con una formuletta o ‘auspicando che l’UE faccia’…: l’UE farà se ci sono le maggioranze che approvano le proposte; le richieste dei giovanotti pentastellati sono vuote se non arroganti…, nella misura in cui non hanno il sostegno numerico necessario degli Stati membri o dei parlamentari europei.
      Ad ascoltare chi ha subito la prigionia di questi gentiluomini islamisti si capisce che le cause sono molteplici e non è innocente il nostro modo di essere, di vivere, qui, in Occidente che viene reso ’sacro’ in questi giorni… (‘la nostra povera gioventù che non si può più divertire con Kiss the devil…’). Il mondo occidentale ha poca solidarietà e scarsissimo rispetto per le persone (anche se in altri contesti vige la sopraffazione sistematica…); tutto è centrato su individualismo e affermazione del proprio ‘io’ generando esclusioni e rancori. Non solo; l’Isis ha fatto comodo, lo abbiamo scritto, per mantenere certi equilibri nella regione medio-orientale e non si è fatto quel che, invece, avvenne con Al-Qaeda dopo l’11 settembre per quanto riguarda il finanziamento e mi riferisco ai controlli dei flussi finanziari (decisi ora…). Rompere con Arabia saudita,Turchia, Qatar, Kuwait ecc., come sostiene il giovane vice-presidente della Camera…, non è possibile perché comporterebbe un isolamento internazionale che il paese, il nostro,non può permettersi… Un intervento militare coordinato ha già sortito qualche effetto… e nel contempo ha anche favorito gli attentati in Europa.
      Se la setta prende la maggioranza in Italia andremo incontro ad un periodo catastrofico per un semplice motivo: gli adepti sono privi del senso della legge, della nozione di giusto. Casavola ha spiegato, da par suo, nel libro edito da ultimo da Cittadella che al tempo della Rivoluzione francese la mania per la modernità comportava che le leggi vecchie (anche se giuste…) non avessero diritto di cittadinanza; le leggi debbono essere nuove…Solo col codice napoleonico si ristabilì il principio che potessero rimaner valide leggi antiche! Questi così ragionano…

      Elimina
    2. Invece quelli che fino ad oggi hanno governato e governano ancora il senso della legge lo hanno vero ? E di catastrofi fino ad oggi non ne hanno fatto vero ? Ma è sicuro di aver vissuto in Italia fino ad oggi ? Se invece di criticare la pagliuzza negli occhi dei 5 stelle prendeste coscienza del palo che hanno i benpensanti come voi forse le cose andrebbero un po' meglio

      Elimina
    3. Carlo Biancheri24 gennaio 2016 14:18

      Guardi che i cinque stelle/pianeta Gaia/Scientology, che dir si voglia, non sono in grado di fare una proposta seria in economia (e non solo…), dicesi una. Continuano,inter alia, a ripetere l’idiozia della pubblicizzazione della Banca d’Italia, sebbene sia stato loro spiegato che la proprietà non ha attinenza, per statuto, con la vigilanza e che nel mondo sono molte le Banche centrali addirittura quotate in borsa! Et de hoc satis. Quanto poi all’argomento di quel che han fatto gli altri, evidentemente lei non ci legge, perché abbiamo già detto che "mal comune mezzo gaudio" in spagnolo si traduce:"mal de todos remedio de tontos"…

      Elimina
  5. Alessandro Baccini28 novembre 2015 13:14

    La massoneria europea sta sempre più cercando di impedirci di praticare la fede cristiana, forse perché pensa così di arginare gli attacchi dell’islam. Sempre più numerose sono in Italia le scuole dove il dirigente vieta l’allestimento del presepe e il festeggiare il Natale, sostituendolo sovente con una immotivata “festa dell’inverno”, cattiva interpretazione del culto di Mitra; a Venezia abbiamo assistito al funerale di Valeria Solesin, tanto decantato come esempio di laicità, ma che altro non è stato che una messa in scena della storiella medievale del “Saladino e le tre anella”, ripresa anche dal Boccaccio, e ora, il culmine, con la sentenza dei giudici di Strasburgo: “L’Italia, permettendo il battesimo ai neonati viola la carta articolo 9 della Convenzione Europea in combinato disposto con l’articolo 14, in quanto i neonati non sono ancora in grado di intendere e di volere o emettere un atto personale e cosciente e, nella fattispecie sono obbligati e far parte di un associazione religiosa per tutta la vita. L’imposizione del rito chiamato sacramento tradisce il carattere di una dottrina che considera le persone come oggetti, il cui destino è deciso a loro insaputa da una organizzazione religiosa. Infatti, il battesimo impone al battezzato un sigillo indelebile, facendolo diventare a tutti gli effetti un iscritto e membro a sua insaputa e volontà e assoggettandolo alla suoi regolamenti e alla sua autorità. Come si evince nel canone 96 del Codice Cattolico di diritto canonico: «mediante il battesimo l’uomo è incorporato alla Chiesa di Cristo e in essa è costituito persona, con i doveri e i diritti che ai cristiani, tenuta presente la loro condizione, sono propri». Questa pratica lede il superiore interesse del bambino: sancito dall’art. 3, dalla Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia ratificata dall’Italia il 27 maggio 1991 con la legge n. 176. che prevede che in ogni decisione, azione legislativa, provvedimento giuridico, iniziativa pubblica o privata deve salvaguardare l’interesse superiore del bambino”
    Di conseguenza il Governo Italiano, entro 6 mesi (pena le sanzioni previste per le procedure di infrazione), dovrebbe adottare le relative riforme di Legge per rimediare alla violazione.
    E dove andremo a finire, se i genitori non potranno più battezzare i figli?

    RispondiElimina